2002 - Yamaha "XJR 1300 SP"

A distanza di 2 anni dall'acquisto della prima moto (YAMAHA Fazer 600), ho deciso di cambiare per passare ad un mezzo di fascia più alta in termini generali, più che di prestazioni pure o, più semplicemente, avevo voglia di cambiare. La YAMAHA XJR 1300 che ho avuto era la versione SP, che si differenziava dalla base solo per le sospensioni OHLINS posteriori e per la colorazione.

Definita da molti una moto "muscolosa", è sicuramente un mezzo che divide:  se si prova a fare ragionamenti razionali si potrebbe dire che per una cilindrata così elevata in genere si richiedono potenze e velocità superiori; è una moto comoda, ma  chi ama il turismo delle lunghe percorrenze non sceglie una naked; ha un'ottima coppia e frenata ma sul misto stretto è più impacciata di una 600, soprattutto per sospensioni e telaio certamente non ai vertici della categoria... e quindi? Potrei dire che le stesse valutazioni, come il risvolto di una medaglia, possono essere interpretate all'inverso.La XJR è una moto sicuramente pesante (più di 220kg a secco), ma di certo versatile: ha un motore pastoso ed una coppia fantastica già dai primi giri, raggiunge i 240km/h che sono comunque una velocità di tutto rispetto se ci si vuole divertire in circuito; ospita comodamente il passeggero e montando un bauletto posteriore diventa una moto eccellente per il mototurismo, anche di lunga percorrenza e infine, nonostante la mole, ha una buona agilità ed un fantastico impianto frenante (derivazione R1) che permette di sprimerla bene divertendosi sul misto.

E comunque alla fine certe moto piacciono e basta, si può fare del mototurismo anche con una supersportiva o andare in circuito con una naked... Ogni moto ha un suo carattere che come tale non si può cambiare radicalmente. Con l'XJR ho fatto un po' di tutto; mototurismo di corto e lungo raggio, qualche capatina in pista o kartodromo, viaggi singoli ed in coppia... L'XJR mi ha anche regalato un piccolo momento di celebrità allo YAMAHA FEST 2003 a Misano Adriatico quando mi hanno assegnato la targa per la moto più lontano da casa e con l'XJR sono salito sul palco e premiato davanti al pubblico della manifestazione.

000_0177